fbpx
MENU

Vedi Napoli e poi muori! Probabilmente Goethe non era mai stato nella zona dell’Alta Irpinia. Grazie a Potenza e Dante, ho potuto assaporare questa terra. Da Salza Irpina, dove si sono sposati, fino ad arrivare a Villanova del Battista, dove Villa Belvedere é stata cornice magica di questo matrimonio. L’Irpinia è un posto che ti rimane nel cuore. Un paesaggio fatto di colline verdi che si susseguono all’orizzonte, il vento soffice tra i capelli, una linea blu che conduce il nostro sguardo fino al mare: questa è l’Irpinia, una terra di confine con colline dolci, uliveti, vigneti e borghi incantevoli e ricchi di storia. Ne ero già consapevole. Ne ho avuto la riprova quando ho accompagnato Potenza (ed il suo lungo velo) in chiesa, camminando in un borgo spettacolare, fatto di case antiche ma vive, muri in mattoni, balconi pendenti dai quali la gente si affacciava per salutarci. L’Irpinia é un luogo dove si vive bene ed in maniera genuina, dove gli artigiani fanno ancora il loro mestiere e i prodotti sono quelli della terra. Gli stessi artigiani, che durante l’aperitivo preparavano all’istante le mozzarelle e le trecce. Dietro di loro, un paesaggio mozzafiato, una location ideale per un matrimonio. Hirpinia, terra dei lupi, è il nome dato dagli Osci. Hirpinia, terra dell’amore, é il nome che gli darei io.

CLOSE